Ingresso abbonati

Username:  
Password:      

Le banche dati di Westminster
(Attualmente sono presenti 84.117 documenti)
  

>> Ricerca avanzata   >> Chiedi a noi

Prima Pagina

19/10/2021

Emergenza coronavirus

Europa

EMA: 12 ottobre - L'EMA ha concluso la revisione continua del CVnCoV, il vaccino COVID-19 di CureVac AG, dopo che la società ha informato l'Agenzia che si stava ritirando dal processo.  (segue)

ECDC: 15ottobre – Il 15 ottobre l'ECDC ha pubblicato il rapporto "Facilitare l'accettazione e la diffusione della vaccinazione contro il COVID-19 nell'UE/SEE" che mira a sostenere ulteriormente gli Stati membri nell'identificazione degli ostacoli all'adozione della vaccinazione contro il COVID-19 e nella progettazione e attuazione di interventi volti ad aumentare copertura vaccinale. (segue)

14 ottobreMappa aggiornata dei rischi

ENOC: 11 ottobre - la Rete europea dei garanti dell’infanzia e dell’adolescenza (European network for Ombudspersons of children - Enoc) ha adottato il position statement conclusivo del lavoro condotto nel corso del 2021 sul tema “Covid-19: una lezione per il futuro” (Covid-19: learning for the future).

Italia

Governo: Emergenza sanitaria - Faq Governo

    Report vaccini anti Covid-19 aggiornato al 18.10.2021

Agenas: Rapporto Covid aggiornato al 17.10.2021

Salute: aggiornamento dei dati al 17 ottobre 2021 

 

QS: 15 ottobre – Covid. Oggi 2.732 nuovi casi e 42 decessi. Boom tamponi: ne sono stati fatti oltre 500 mila - La regione con più casi odierni è il Lazio (+348) seguito da Veneto (+342), Lombardia (+288), Campania (279), Toscana (+230), Piemonte (+203) ed Emilia Romagna (+198). Scendono i ricoveri in area non critica (-34 rispetto a ieri) e quelli in Terapia intensiva (-2). 

QS: 14 ottobre – Covid. Oggi 2.668 nuovi casi e 40 decessi. Gli attualmente positivi scendono sotto quota 80 mila - Il totale dei tamponi (tra molecolari e rapidi) è di 324.614 (ieri erano stati 278.945) con un rapporto positivi tamponi allo 0,8% rispetto all’1% di ieri. La regione con più casi odierni è il Veneto (+334) seguito da Campania (+313), Lazio (+275), Lombardia (+273), Sicilia (+270), Toscana (+229), Piemonte (+198) ed Emilia Romagna (196). 

QS: 13 ottobre – Covid. Oggi 2.772 nuovi casi e 37 decessi Il totale dei tamponi (tra molecolari e rapidi) è di 278.945 (ieri erano stati 315.285) con un rapporto positivi tamponi all’1% rispetto allo 0,8% di ieri. La regione con più casi odierni è il Veneto (+348) seguito da Lombardia (+307), Sicilia (+304), Campania (+280), Emilia Romagna (+223), Toscana (+215), Piemonte (+195) e Lazio (+194).

QS: 12 ottobre – Covid. Oggi 2.494 nuovi casi e 49 decessi - Il totale dei tamponi (tra molecolari e rapidi) è di 315.285 (ieri erano stati 114.776) con un rapporto positivi tamponi allo 0,8% rispetto all’1,3% di ieri. La regione con più casi odierni è il Veneto (+342) seguito da Lombardia (+306), Sicilia (+273) Lazio (+221), Campania (+208) e Piemonte (+189). Leggi...

 

PCM: green pass e controlli - Il Presidente del Consiglio ha firmato il dpcm con le modalità di verifica del possesso delle certificazioni verdi COVID-19 in ambito lavorativo. Il decreto interviene per fornire ai datori di lavoro pubblici e privati gli strumenti informatici che consentiranno una verifica quotidiana e automatizzata del possesso delle certificazioni.

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi ha firmato anche il Dpcm di adozione delle “Linee guida in materia di condotta delle pubbliche amministrazioni per l’applicazione della disciplina in materia di obbligo di possesso e di esibizione della certificazione verde Covid-19 da parte del personale”, su proposta del Ministro Brunetta e del Ministro della Salute, Roberto Speranza.

Inoltre è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 244 del 12 ottobre 2021 il decreto del presidente del Consiglio dei ministri, Dpcm 23 settembre 2021, sulle “disposizioni in materia di modalità ordinaria per lo svolgimento del lavoro nelle pubbliche amministrazioni”.

CNA: Green Pass, Vaccarino a radio e tv: “Alleggerire la legge sulla privacy per semplificarne l’applicazione” - “Molte delle nostre imprese associate hanno difficoltà reali ad applicare questo regolamento – afferma il presidente della CNA, Daniele Vaccarino, intervistato ai microfoni di Rds – Ad esempio chi non passa dalla sede centrale per recarsi sul posto di lavoro come gli installatori, gli addetti alle pulizie o ancora gli operai edili che si recano direttamente in cantiere, dove risulta quasi impossibile controllare il Green Pass”.

Confesercenti: Green Pass: nelle piccole imprese del terziario e del turismo sprovvisto meno del 5% dei dipendenti

Decreto Green Pass, consigli rapidi per le imprese 

Green Pass: implementazione dell’obbligo non è priva di difficoltà

Confartigianato: Green pass, problemi applicativi da risolvere. Granelli ad Agorà (Rai3) e su Formiche.net

Leggi l’intervista

Confindustria: Stirpe, impianto normativo Green pass in luoghi di lavoro è solido. Le aziende sono pronte

Confcommercio: Green pass, sangalli: "con i vaccini sta sorreggendo la ripartenza del paese"

Confcooperative: Green pass, Stronati «No ai blocchi, sì ai vaccini»

Anci: Rientro in presenza per i lavoratori della PA. La nota di lettura Anci

 

Salute: 15 ottobre - Monitoraggio settimanale Covid-19, report 4-10 ottobre 2021 - Positivo l'andamento della situazione epidemiologica nel nostro Paese. Incidenza, 29 casi su 100mila abitanti, e Rt, 0.85. Ben al sotto della soglia critica anche il tasso di occupazione dei posti letto in area medica e in terapia intensiva che si attesta intorno al 4%. Il mantenimento di norme precauzionali e l'ottima campagna di vaccinazione, giustificano un'incidenza più bassa rispetto agli altri Paesi europei

 

Andamento della mortalità giornaliera (SiSMG) nelle città italiane in relazione all’epidemia di Covid-19 - 1 settembre 2020 - 5 ottobre 2021

 

14 ottobre - Green pass, Dpcm 12 ottobre 2021 su sistemi di verifica automatizzati. Online gli allegati tecnici - Il decreto interviene per fornire ai datori di lavoro pubblici e privati gli strumenti informatici che consentiranno una verifica quotidiana e automatizzata del possesso delle certificazioni

 

Funzione Pubblica: Rientro in presenza, decreto a Regioni, Province ed enti locali - Il decreto del Ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, con le indicazioni per il rientro in presenza dei dipendenti pubblici dal 15 ottobre, è stato inviato al Presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, al Presidente dell’Anci, Antonio Decaro, e al Presidente dell’Upi, Michele De Pascale. Nelle prossime ore il testo – che ha ricevuto il 7 ottobre il via libera della Conferenza Unificata e il 5 ottobre, per gli aspetti legati alla sicurezza sanitaria, quello del Comitato tecnico-scientifico - sarà trasmesso a tutte le amministrazioni pubbliche. Nella lettera a Regioni, Anci e Upi, il Ministro Brunetta ha informato dei servizi di supporto alle amministrazioni attivati dal Dipartimento della Funzione pubblica, in collaborazione con Formez PA, per garantire la corretta e omogenea attuazione delle disposizioni sul rientro dei dipendenti:

  • l’helpdesk Linea Amica Digitale (www.lineaamica.gov.it), dove saranno pubblicate apposite Faq;
  • una casella email dedicata (lavoropubblico@governo.it) per raccogliere segnalazioni e richieste di chiarimenti da parte delle amministrazioni;
  • un numero verde dedicato (800 254 009), gestito da Formez PA, che sarà attivo da mercoledì 13 ottobre.

Garante privacy: Uno studio internazionale condotto dal GPEN (Global Privacy Enforcement Network, di cui fa parte anche il Garante per la privacy italiano) ha rilevato che tutte le autorità di protezione dati interpellate hanno svolto un ruolo attivo nel valutare le implicazioni per la privacy delle soluzioni e delle iniziative adottate ai fini della lotta al COVID-19. Solo in pochi paesi le autorità hanno fatto ricorso a interventi e misure finalizzate a promuovere una piena osservanza delle norme.

MIMS-Salute: 14 ottobre - Nota di chiarimento disposizioni per trasporto marittimo e autotrasporto

Conferenza Regioni: 13 ottobre - La Conferenza delle Regioni ha rivisto e aggiornato le Linee guida per la riapertura delle attività economiche e sociali. Il nuovo testo – spiega il Presidente Massimiliano Fedriga – recepisce alcune misure introdotte da provvedimenti recenti. Basti considerare l’obbligo del green pass, il superamento della misura del distanziamento minimo di un metro in alcuni settori, previsto dal ‘Decreto Capienze’ ed infine dalla riapertura delle sale da ballo e discoteche.

Per esempio si è ritenuto opportuno superare il limite di un metro per tutti quei luoghi in cui è possibile accedere con certificazione verde: cinema, teatri, luoghi della cultura, e riprende pienamente l’attività di convegni e congressi. Tale limite resta per quei luoghi dove non c’è obbligo di green pass, ad esempio nei corsi di formazione, o nei settori in cui è consentito abbassare la mascherina come nella ristorazione. In quest’ultimo ambito abbiamo però pensato che il limite riguardi il distanziamento fra i tavoli e non i commensali di uno stesso tavolo. Infine nelle Linee guida – conclude il Presidente Fedriga - abbiamo introdotto una nuova scheda che riguarda le regole di prevenzione per sale da ballo e discoteche visto che ne è stata consentita la riapertura sia pure con capienze contingentate”.

Le Linee guida sono state inviate al Governo affinché possano essere recepite con successiva ordinanza del Ministro della Salute.

 

Commenti e Ricerca

GIMBE: 14 ottobre - Coronavirus: scendono ancora nuovi casi (-13,5%), ricoveri in area medica (-10,2%), terapie intensive (-14,5%). Ulteriore crollo delle prime dosi (-23,2% in 7 giorni): con 3,8 mln di lavoratori non vaccinati rischio caos tamponi. Spinta gentile del green pass non sufficiente, ora considerare l’obbligo vaccinale _ Il monitoraggio della fondazione GIMBE, nella settimana 6-12 ottobre, conferma tutti i numeri in calo. Campagna vaccinale: scendono ancora le somministrazioni (-14,8%), ma rimangono quasi 2,5 milioni di over 50 totalmente scoperti. Terza dose: copertura attuale al 5,1% con notevoli differenze tra regioni. Green pass: oltre 175 mila tamponi rapidi al giorno e il crollo dei nuovi vaccinati indicano da settimane uno zoccolo duro di popolazione non intenzionata a vaccinarsi, tra cui 3,8 milioni di lavoratori. I modesti risultati ottenuti con la progressiva espansione del green pass e il rischio caos tamponi invitano a valutare l’introduzione dell’obbligo vaccinale.

 

ALTEMS: 14 ottobre – Instant REPORT#69 - Report - Executive Summary

 

ANAAO-Assomed: 'Tra non vaccinati rischio 90mila morti, sì a obbligo'

 

Vaccino anti-Covid. Medici europei favorevoli all'obbligo per la popolazione - Oltre il 90% dei medici in Europa ha dichiarato necessaria la vaccinazione non solo per chi lavora in sanità ma anche per altri settori professionali, quali quello dell’istruzione e delle altre forme di assistenza residenziale.

Una posizione compatta quella dei professionisti della salute in Europa emersa prepotentemente dal sondaggio sull’obbligo vaccinale realizzato dai paesi aderenti alla Fems (Federazione Europea dei Medici Salariati) e presentati durante la recente Assemblea Generale della Federazione nel corso della Conferenza dal titolo “Covid. Quale obbligo per il personale sanitario?”.

 

CGIL: Vaccini: il 20 ottobre a Roma Conferenza nazionale di Right2Cure con Landini - Il prossimo 20 ottobre sarà la sede nazionale della Cgil in Corso d’Italia, a Roma, devastata dalla vile aggressione neofascista di sabato scorso, ad ospitare la Conferenza nazionale organizzata dal Comitato italiano della campagna europea ‘Nessun profitto sulla pandemia‘. Lo annuncia in un comunicato stampa – in allegato – il Comitato stesso, che nella nota esprime alla Confederazione “la piena solidarietà a nome delle 110 organizzazioni aderenti”. “Obiettivo della campagna – si ricorda – è la raccolta di un milione di firme per ‘costringere’ la Commissione e i governi europei ad appoggiare la proposta di moratoria sui brevetti per i vaccini anti Covid. Sarà questa una tappa fondamentale della mobilitazione internazionale, che parte da domani, mercoledì 13 ottobre, con un manifestazione a Ginevra, alla stazione Cornavin alle ore 18, in occasione della riunione OMC del 13 e 14 ottobre”. Si tratta di “una tappa intermedia prima della 12° riunione ministeriale dell’OMC (MC12) del 30 novembre, che sarà molto probabilmente un momento decisivo per la discussione sulla rinuncia temporanea ai diritti di proprietà intellettuale, prevista dagli accordi TRIPS del 1994”.

 

CISL: Green pass. Sbarra: “Bisogna evitare conflitti. Serve la massima responsabilità”

 

Neodemos: Il Covid-19 è ancora un killer mortale - Molti credono che la pandemia sia finita o che comunque non sia più pericolosa e di conseguenza rifiutano di vaccinarsi contestando anche le misure di protezione come il green pass. Ma la pandemia uccide ancora, anche se in misura minore rispetto al passato. Enzo Migliorini fa il punto sull'evoluzione della mortalità attraverso un confronto internazionale basato sulla mortalità mensile specifica per milione di abitanti.

Gestito e realizzato da Elabora.org