Ingresso abbonati

Username:  
Password:      

Le banche dati di Westminster
(Attualmente sono presenti 91.225 documenti)
  

>> Ricerca avanzata   >> Chiedi a noi

In Consiglio dei Ministri

Riunione del giorno 24 Maggio 2024

Misure urgenti in materia di semplificazione edilizia e urbanistica (Decreto legge)

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge relativo a misure urgenti in materia di semplificazione edilizia e urbanistica finalizzate a fornire un riscontro immediato e concreto al crescente fabbisogno abitativo, supportando, al contempo, gli obiettivi di recupero del patrimonio edilizio esistente e di riduzione del consumo del suolo. 

Lo schema di DL reca misure volte a: semplificare le disposizioni in materia di edilizia e urbanistica, anche al fine di far fronte al crescente fabbisogno abitativo, supportando allo stesso tempo gli obiettivi di recupero del patrimonio edilizio esistente e di riduzione del consumo del suolo; rilanciare il mercato della compravendita immobiliare, anche nell’ottica di stimolare un andamento positivo dei valori dei beni immobili; consentire il recupero e la rigenerazione edilizia, anche mediante la regolarizzazione delle c.d. lievi difformità edilizie, al fine di salvaguardare l’interesse pubblico alla celere circolazione dei beni.

Disposizioni urgenti in materia di sport, di sostegno didattico agli alunni con disabilità e per il regolare avvio dell’anno scolastico 2024/2025 e in materia di Università e ricerca (schema di Decreto legge)

Il Consiglio dei Ministriha approvato un decreto legge relativo a disposizioni urgenti in materia di sport, di sostegno didattico agli alunni con disabilità e per il regolare avvio dell’anno scolastico 2024/2025. 

Lo schema di DL si declina in quattordici articoli e introduce una norma transitoria, valevole solo per il prossimo anno scolastico, per regolare la mobilità dei dirigenti scolastici, nelle more dell’entrata in vigore del CCNL appena siglato, prevedendo di innalzare al massimo (100%) la percentuale di posti disponibili a beneficio della mobilità dei dirigenti attualmente nei ruoli.

Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea - Legge di delegazione europea 2024 (schema di Disegno di legge)

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un disegno di legge relativo al recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea - legge di delegazione europea 2024.

Lo schema di DDL assicura l’adeguamento dell’ordinamento interno a quello europeo, conferisce al Governo una delega per l’emanazione dei provvedimenti che consentiranno il recepimento nell’ordinamento nazionale di 20 direttive e l’attuazione di 13 regolamenti.

In particolare, si segnalano le disposizioni che consentiranno il recepimento delle direttive (UE) 2023/2225 e 2023/2673 finalizzate a garantire una maggiore tutela dei consumatori, anche con riferimento al settore dei contratti di servizi finanziari conclusi a distanza, della direttiva (UE) 2023/2668 sulla protezione dei lavoratori contro i rischi connessi all’esposizione all’amianto e della direttiva (UE) 2024/1203 sulla tutela penale dell’ambiente.

Inoltre, il provvedimento consente l’adeguamento dell’ordinamento interno ai regolamenti europei in materia di produzione e di conservazione di prove elettroniche nei procedimenti penali e di esecuzione di pene detentive a seguito di procedimenti penali (regolamento (UE) 2023/1543), nonché di tutela, a livello europeo, dei prodotti artigianali e industriali certificandone il legame tra qualità e origine geografica, permettendo così di individuare e riconoscere le qualità attribuite a specifiche competenze e tradizioni locali (regolamento (UE) 2023/2411).

Disposizioni in materia di sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali (schema di Disegno di legge)

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un disegno di legge contenente disposizioni in materia di sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali.

Il disegno di legge in esame reca disposizioni volte ad incrementare gli standard di sicurezza delle infrastrutture per il trasporto pubblico. In particolare, si interviene sul decreto-legge 28 settembre 2018, n. 109, istitutivo dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali (ANSFISA), al fine di ampliarne le competenze in materia di sicurezza e coordinarle con quelle degli ulteriori soggetti istituzionali coinvolti

Revisione del sistema sanzionatorio tributario - (schema di Decreto legislativo)

Il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva un decreto legislativo relativo alla revisione del sistema sanzionatorio tributario.

Modifiche al regolamento recante criteri e procedure per l’utilizzazione della quota dell’otto per mille dell’IRPEF devoluta alla diretta gestione statale di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1998, n. 76 –

Il Consiglio dei Ministri ha approvato le modifiche al regolamento recante criteri e procedure per l’utilizzazione della quota dell’otto per mille dell’IRPEF devoluta alla diretta gestione statale di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1998, n. 76.

Lo schema di DPR aggiunge alla disciplina vigente la tipologia di interventi “recupero dalle tossicodipendenze e dalle altre dipendenze patologiche”, finalizzati alla cura, riabilitazione e reinserimento dei soggetti con dipendenza patologica, a quelle attuali (contrasto alla fame nel mondo, interventi per calamità naturali, assistenza ai rifugiati; conservazione dei beni culturali, ristrutturazione degli immobili scolastici). Contestualmente, il provvedimento migliora e aggiorna la disciplina per il concreto utilizzo dei fondi a gestione statale, prevedendo per il Consiglio dei Ministri di deliberare entro il 30 novembre di ogni anno la destinazione tra le sei tipologie di intervento previste per le risorse relative alle scelte non espresse. Viene poi sistematizzato l’utilizzo delle piattaforme informatiche per la presentazione delle domande di intervento; per gli interventi sulla edilizia scolastica si prevede che sia il Ministero dell’Istruzione a determinare i criteri per la selezione delle domande e il monitoraggio degli interventi; vengono migliorati alcuni aspetti amministrativi per dare più snellezza al procedimento e prevenire ritardi nella realizzazione degli interventi o la mancata conclusione dei lavori. 

Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 90, concernente il testo unico delle disposizioni regolamentari dell’ordinamento militare, in materia di organizzazione del Ministero della difesa - Il Consiglio dei Ministri ha approvato un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri concernente il testo unico delle disposizioni regolamentari dell’ordinamento militare, in materia di organizzazione del Ministero della Difesa.

Lo schema di DPCM ridefinisce gli assetti fondamentali delle strutture dirigenziali di livello generale dell’Area tecnico-amministrativa centrale; adegua il contingente di personale degli Uffici di diretta collaborazione incrementandolo di 20 unità di personale; definisce i compiti, le funzioni e le responsabilità dell’incarico di Direttore per la politica di difesa recentemente istituito.

Ł Ł Ł Ł Ł 

INFORMATIVE

Il Consiglio dei Ministri, udita un’informativa del Viceministro dell’Economia e delle finanze, Maurizio Leo, sul decreto ministeriale 7 maggio 2024, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 20 maggio 2024, ha confermato la non applicazione, allo stato, del DM in questione.

Ł Ł Ł Ł Ł 

LEGGI REGIONALI

  • VALUTAZIONE E ARMONIZZAZIONE DI INTERESSI PUBBLICI
  • DISSENSO TRA AMMINISTRAZIONI DELLO STATO EMERSE NEL CORSO DI CONFERENZE DI SERVIZI
  • STATI DI EMERGENZA
  • NOMINA

Comunicato stampa

Gestito e realizzato da Elabora.org