Ingresso abbonati

Username:  
Password:      

Le banche dati di Westminster
(Attualmente sono presenti 90.794 documenti)
  

>> Ricerca avanzata   >> Chiedi a noi

In Consiglio dei Ministri

Riunione del giorno 9 Aprile 2024

DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2024

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti, ha approvato il Documento di economia e finanza (DEF) 2024.

In considerazione della necessità di attendere la conclusione dell’iter di approvazione delle nuove regole di programmazione economica dell’Unione Europea, che introducono il Piano fiscale-strutturale di medio termine quale strumento per l’indicazione degli obiettivi di legislatura, il DEF non riporta il profilo programmatico. La tempistica stabilita nelle norme transitorie prevede che il Piano sia approvato entro il 20 settembre prossimo. A legislazione vigente, gli andamenti sono sostanzialmente in linea con il profilo programmatico della NADEF 2023. Il DEF contiene inoltre il valore delle politiche invariate.

Indicatori di finanza pubblica – Quadro tendenziale

2024
Pil 1 – Deficit 4,3 – Debito 137,8

2025
Pil 1,2 – Deficit 3,7 – Debito 138,9

2026
Pil 1,1 – Deficit 3 – Debito 139,8

2027
Pil 0,9 – Deficit 2,2 – Debito 139,6

Ł Ł Ł Ł Ł 

ACCORDI INTERNAZIONALI

Il Consiglio dei ministriha approvato un disegno di legge per la ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra la Repubblica italiana e la Repubblica di Albania in materia di sicurezza sociale, fatto a Roma il 6 febbraio 2024.

Ł Ł Ł Ł Ł 

RIFORMA FISCALE – RAZIONALIZZAZIONE DEI TRIBUTI INDIRETTI DIVERSI DALL’IVA

Il Consiglio dei ministri ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che, in attuazione della legge delega sulla riforma fiscale (legge 9 agosto 2023, n. 111), introduce disposizioni per la razionalizzazione dell’imposta di registro, dell’imposta sulle successioni e donazioni, dell’imposta di bollo e degli altri tributi indiretti diversi dall’IVA.

Come previsto dai principi e criteri direttivi della delega, le nuove norme sono volte a:

razionalizzare la disciplina dei singoli tributi;

prevedere il sistema di autoliquidazione per l’imposta sulle successioni e per l’imposta di registro;

semplificare la disciplina dell’imposta di bollo e dei tributi speciali, anche in considerazione della dematerializzazione dei documenti e degli atti;

ridurre e semplificare gli adempimenti e le modalità di pagamento dei tributi;

rivedere le modalità di applicazione dell’imposta di registro sugli atti giudiziari, con la previsione della preventiva richiesta del tributo alla parte soccombente.

Ulteriori novità riguardano

1. Modifiche al Testo unico successioni e donazioni

2. Modifiche al testo unico dell’imposta di registro

3. Modifiche in materia di imposta di bollo

4. Tasse ipotecarie e tributi speciali

5. Procedure di accesso alla banca dati ipotecaria e catastale

6. Aggiornamento delle intestazioni catastali

Ł Ł Ł Ł Ł 

RIORGANIZZAZIONE DEL MINISTERO DELL’AGRICOLTURA, DELLA SOVRANITÀ ALIMENTARE E DELLE FORESTE

Il Consiglio dei ministri ha approvato, in esame preliminare, un regolamento, da adottarsi con decreto del Presidente della Repubblica, relativo all’organizzazione degli Uffici di diretta collaborazione del Ministro dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste e dell’Organismo indipendente di valutazione della performance.

Il testo conferma gli uffici di diretta collaborazione come individuati nel Regolamento attuale, aggiungendo l’Ufficio del Consigliere diplomatico e le Segreterie dei Sottosegretari di Stato.

Inoltre, disciplina le funzioni dell’Organismo indipendente di valutazione della performance, costituito in forma monocratica e presso il quale è istituita una struttura di supporto con un contingente di massimo 5 unità dei ruoli del Ministero, incluso il responsabile.

Ł Ł Ł Ł Ł 

PROVVEDIMENTI APPROVATI IN ESAME DEFINITIVO

Il Consiglio dei ministri  ha approvato, in esame definitivo, un regolamento, da adottarsi con decreto del Presidente della Repubblica, che introduce Modifiche del regolamento per l’esecuzione Codice della navigazione marittima, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 15 febbraio 1952, n. 328. Sul testo è stato acquisito il parere del Consiglio di Stato.

Ł Ł Ł Ł Ł 

ENERGIE RINNOVABILI

Il Consiglio dei ministri, ai sensi della legge 23 agosto 1988, n. 400, e del decreto-legge del 17 maggio 2022, n. 50, ha espresso parere favorevole, con valore di valutazione positiva di impatto ambientale (VIA), in merito ai progetti relativi alla realizzazione dei seguenti impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, localizzati nel territorio della Regione Puglia e della Regione Molise.

Ł Ł Ł Ł Ł 

ELEZIONI EUROPEE E AMMINISTRATIVE 2024

Il Consiglio dei ministri ha individuato nelle giornate di sabato 8 e domenica 9 giugno 2024 le date per lo svolgimento delle elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia. Il Governo proporrà pertanto tale data al Presidente della Repubblica, che indirà con proprio decreto i comizi elettorali.

Inoltre, il Ministro dell’interno Matteo Piantedosi ha svolto una informativa sull’assegnazione del numero dei seggi alle circoscrizioni per le stesse elezioni e sulla data delle elezioni amministrative.

I 76 seggi italiani saranno così suddivisi tra le cinque circoscrizioni elettorali, sulla base del censimento riportato nel d.P.R. 20 gennaio 2023, recante il dato della popolazione al 31 dicembre 2021:

20 seggi alla circoscrizione I (Nord-Ovest);

15 seggi alla circoscrizione II (Nord-Est);

15 seggi alla circoscrizione III (Italia centrale);

18 seggi alla circoscrizione IV (Italia meridionale);

8 seggi alla circoscrizione V (Italia insulare).

In abbinamento alle consultazioni europee, il Ministro Piantedosi ha indetto, con proprio decreto, le elezioni amministrative per sabato 8 e domenica 9 giugno 2024. La scelta delle date è vincolata dalle norme del cosiddetto “election-day” (decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98).

Ł Ł Ł Ł Ł 

COSTITUZIONE DI SOCIETÀ A PARTECIPAZIONE PUBBLICA

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri relativo alla costituzione della società “Autostrade dello Stato S.p.a.”, ai sensi dell’art. 7 del decreto legislativo 9 agosto 2016, n. 175, recante “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica” (TUSP).

La società sarà deputata all’esercizio dell’attività di gestione delle autostrade statali in regime di concessione mediante affidamenti in house. Alla stessa saranno trasferite le funzioni e le attività a oggi attribuite ad Anas S.p.a. con riferimento alle autostrade statali a pedaggio, nel quadro del percorso di ridefinizione del quadro della connettività su gomma, finalizzato, tra l’altro, a dare impulso a investimenti produttivi significativi. Anas S.p.a. si concentrerà sulla missione di gestione di strade non a pedaggio, anche tramite l’adozione di sistemi di contabilità separata per le attività oggetto di diritti speciali o esclusivi.

ULTERIORI ATTI ESAMINATI:

  • RICORSI IN GIUDIZIO
  • LEGGE BACCHELLI
  • STATI DI EMERGENZA
  • CONFERIMENTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA
  • CARTE VALORI POSTALI
  • DIFESA DEL SUOLO
  • NOMINE
  • LEGGI REGIONALI

Comunicato stampa

 

Gestito e realizzato da Elabora.org