Ingresso abbonati

Username:  
Password:      

Le banche dati di Westminster
(Attualmente sono presenti 74.030 documenti)
  

>> Ricerca avanzata   >> Chiedi a noi

Testi & Approfondimenti

Scheda di approfondimento

Camera: pdl di FdI su equo compenso

Alla Camera è stata stampata la proposta di legge 23 marzo 2018 a firma Meloni (FdI) ed altri: "Modifiche all'articolo 2233 del codice civile e al decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27, e altre disposizioni in materia di compenso delle prestazioni professionali e di termine di prescrizione per l'azione di responsabilità professionale" (C301)

La proposta va nella direzione più volte proclamata dal Governo di dare un’effettiva tutela contrattuale al professionista, tenendo in ogni caso in considerazione anche il diritto del cittadino consumatore di ottenere una prestazione di qualità, impossibile da garantire al di sotto dei livelli minimi di compenso previsti dai parametri ministeriali. Con la presente proposta di legge, inoltre, si dà completa attuazione anche per i

professionisti (che, peraltro, versano in un momento di grande difficoltà economica) a

quanto previsto dall’articolo 36 della Costituzione, rendendo concreto il principio costituzionale per il quale senza un’equa e giusta retribuzione non c’è dignità per chi

lavora. La proposta è volta a reintrodurre l’equo compenso in favore di tutte le categorie di professionisti; a tale fine si prevede di inserire nel codice civile, nella parte che disciplina le professioni intellettuali, disposizioni analoghe a quelle già inserite nell’ordinamento forense.

Per rendere effettiva la norma civilistica e garantire un’equa e giusta retribuzione anche ai lavoratori professionisti, l’articolo 1 della presente proposta di legge aggiunge

pertanto due commi all’articolo 2233 del codice civile.

(inserito il 12/06/2018)

Gestito e realizzato da Elabora.org